Dipartimento Regionale Sviluppo rurale e Territoriale - Regione SicilianaDipartimento Regionale Territorio e Ambiente - Regione Sicilianalogo-GREFAlogo-WWFlogo-natura2000logo-programma-LIFE

Dove volano le Aquile di Bonelli?

18 Gen 2018 | Notizie e racconti

Fino a qualche tempo fa gli ornitologi potevano formulare solo ipotesi su direzione ed entità degli spostamenti dei giovani di Aquila di Bonelli. Oggi, per la prima volta in Italia grazie ai trasmettitori satellitari posizionati dal team del progetto LIFE ConRaSi, è possibile conoscere gli spostamenti delle aquile con un dettaglio impensabile fino a pochi anni fa.

Lisa (sorella del più famoso “Bart”) è nata in un sito della Sicilia centro-orientale e si è involata dopo circa 78 giorni di permanenza al nido. La sua dispersione è iniziata a fine settembre, con quasi un mese di ritardo rispetto agli altri giovani. In un primo momento ha intrapreso la dispersione in direzione sud, poi verso nord, spostandosi successivamente verso il trapanese; infine ha poi riattraversato l’isola facendo ritorno nella parte orientale. Nel periodo intercorso tra l’involo e il mese di dicembre 2017 Lisa ha percorso una distanza complessiva pari a 7.161 chilometri.

 

Lisa

Il tracciato degli spostamenti di Lisa

Balù è una femmina nata in un sito della Sicilia sud-orientale che già nei momenti successivi all’involo ha mostrato una grande capacità esplorativa. Involatasi a fine maggio, ha iniziato la sua dispersione a metà agosto dirigendosi in un primo periodo verso sud, successivamente in direzione nord ovest, per poi spostarsi nella Sicilia meridionale. Successivamente è tornata verso l’area natale e ha infine intrapreso il suo percorso verso occidente, attraversando l’isola e stabilendosi nella provincia di Trapani. Complessivamente Balù ha percorso nel periodo compreso tra l’involo e dicembre 8.658 chilometri.

 

Balu

Il tracciato degli spostamenti di Balù

L’analisi dei tracciati di volo evidenzia una netta preferenza per la porzione meridionale dell’isola; analogamente, sino ad ora le aquile hanno evitato di sorvolare tratti di mare. Questi dati, seppur preliminari e riferiti a pochi individui, sono estremamente interessanti e ci danno un’idea della quantità di informazioni che potranno essere raccolte fino alla fine del progetto. L’attività di marcatura e monitoraggio prevista dal LIFE ConRaSi porterà ad un significativo incremento della conoscenza della specie e ad una più efficace pianificazione ed attuazione degli interventi di conservazione.

Il progetto LIFE14 NAT/IT/1017 ConRaSi è realizzato nell’ambito del programma LIFE dell’Unione Europea.

Dipartimento Regionale Sviluppo rurale e Territoriale - Regione SicilianaDipartimento Regionale Territorio e Ambiente - Regione Sicilianalogo-GREFAlogo-WWFlogo-natura2000logo-programma-LIFE

Il progetto LIFE ConRaSI è realizzato nell’ambito del programma LIFE dell’Unione Europea.

logo-programma-LIFElogo-natura2000
logo-GREFAlogo-WWF
Regione SicilianaLogo Dipartimento Territorio e Ambiente Regione Siciliana
error:
Share This